sabato 5 gennaio 2008

La fredda fine della vacanza

I monti del gruppo dell'Ortles-Cevedale che circondano il Passo del Tonale (TN)

La vacanza è trascorsa felicemente grazie ad un'intensa attività sciistica, cene succulente, una gita in seggiovia ad una malga in quota, una visita a Madonna di Campiglio.


Per l'utima notte di soggiorno i gestori dell'albergo presso cui eravamo alloggiati ci han fatto cambiare di stanza. Ci avevano avvertiti di questa eventualità sin dal primo giorno.
Quando è arrivato il momento, raccolte le nostre cose e fatte le valigie, ci han detto che ci spostavano sì in un'altra camera ma non nell'albergo stesso bensì nella dependance.

Dove si trova questa dependance? Ben a 1 chilometro e mezzo dall'albergo, in una villetta a schiera all'interno della quale erano state ricavate circa 6 camere.

La scocciatura è stata grande, sia perchè per andare a far colazione e per andare a cena abbiamo dovuto prendere l'auto anzichè fare due piani di scale, sia perchè nella dependance eravamo privati di alcuni servizi dell'albergo come ad esempio il bar, la sauna, l'idromassaggio.
Chi è che si infila in macchina con 2 gradi sotto zero in accappatoio e ciabattine per andare in hotel a fare la sauna e l'idromassaggio?

Passo Campo Carlo Magno (Madonna di Campiglio - TN)

Inoltre, come se non bastasse, visto che fino al giorno prima la dependance era chiusa perchè l'albergo non era al completo, le camere erano ad una temperatura simil polare.
Probabilmente l'accortezza di accendere il riscaldamento il giorno prima non è tipica del posto.

Visto che in vacanza mi porto sempre dietro 2 termometri digitali ecco una prova del gelido clima che aleggiava nella stanza.



La foto è stata scattata averso mezzanotte al nostro rientro in camera dopo la cena. Quando abbiamo messo piede in camera per la prima volta, verso le 18e30 c'erano 15°C...
Per semplice confronto nelle due notti passate in hotel, in una stanza al primo piano, la temperatua oscillava tra i 22 e i 24°C.
La vacanza ci ha proprio "temprato", prima ci siamo "sciolti" dal caldo e poi ci siamo "rappresi" col gelo della dependance.

Morale della storiella se vi capita di andare all'Hotel Arcangelo di Pellizzano (TN) assicuratevi che vi facciano alloggiare nell'albergo e non nella dependance che pur essendo abbastanza nuova è decisamente una sistemazione scomoda e di serie B rispetto all'albergo.
Al momento della partenza abbiamo fatto le nostre rimostranze e abbiamo ottenuto uno sconticino piccolo piccolo.

Per la cronaca in albergo si mangia tanto e bene, sia a cena sia a colazione, alcuni camerieri di cui non abbiamo individuato con precisione la provenienza, sono un po' confusionari e non capiscono molto.
La posizione dell'Hotel è sulla strada principale (via Nazionale), la navetta gratuita per le piste da sci ferma a pochi metri, sarà che in montagna l'aria è più pura, però nelle ore di punta, al mattino e alla sera, c'era uno smog da far paura.

2 commenti:

miky ha detto...

Fighetto!

iorio ha detto...

non dovevano farti pagare l'ultima sera, 'sti fetecchioni!